Franchising Poste Italiane e l’ufficio postale alternativo

Visiona i migliori marchi di poste in franchising

Con il decreto del 16 maggio 2008 n.85 che ha liberalizzato i servizi postali, è diventato possibile aprire un ufficio postale anche per i privati cittadini. Questa liberalizzazione ha permesso inoltre al Gruppo Poste Italiane Spa di avviare una propria rete di uffici postali denominati KiPoint Franchising.

Da qui è cominciato il fenomeno degli uffici postali in franchising e la nascita di aziende che mettono in condizione l’aspirante imprenditore che ne fa richiesta, di aprire un’agenzia di poste private. Queste aziende, oltre all’arredamento e alle attrezzature, forniscono il know-how, la formazione e l’autorizzazione ad operare come agenzia abilitata al ritiro e allo smistamento della corrispondenza, nonché al pagamento di utenze e bollette.

Per visitare i marchi di Poste Private alternative a Poste Italiane Clicca Qui.


Attraverso questi network è possibile aprire un ufficio di poste private con un investimento contenuto, anche meno di 10.000 euro, risultando più accessibili rispetto alla rete franchising di Poste Italiane KiPoint.